News

AVVISO ALLERTA METEO-IDRO: fase operativa di PRE-ALLARME per domani 16 novembre 2017

Viste le previsioni meteo per le prossime ore e l’avviso regionale di protezione civile odierno che segnala LIVELLO DI ALLERTA ARANCIONE con l’attivazione della FASE DI PRE-ALLARME  per domani 16.11.2017, il Sindaco di Nicolosi ha disposto l’attivazione del presidio operativo per domani nelle aree a rischio idraulico del territorio comunale.

Si invita la popolazione alla massima prudenza e si sconsiglia l’uso dei mezzi a due ruote in caso di pioggia.

Si svolgeranno regolarmente tutte le attività, scolastiche e pubbliche del nostro territorio.

Scarica l’Avviso di protezione civile completo: 17319_AVVISO DRPC_2017_11_15_63076

Come leggere l’Avviso di Protezione Civile per il rischio idrogeologico e idraulico: Guida alla lettura Avviso PC

Come comportarsi in caso di Rischio idrogeologico e idraulico

La SORIS (Sala Operativa Regionale Integrata Siciliana) risponde al numero verde 800 40 40 40.

RISCHIO METEO-IDROGEOLOGICO: avviso regionale di condi-meteo avverse

AVVISO REGIONALE DI PROTEZIONE CIVILE PER IL RISCHIO METEO-IDROGEOLOGICO E IDRAULICO N. 17314

CONDI-METEO AVVERSE:
SI PREVEDE IL PERSISTERE DI PRECIPITAZIONI SPARSE, ANCHE A CARATTERE DI TEMPORALE DI FORTE INTENSITÀ. I FENOMENI PRECIPITATIVI SARANNO ACCOMPAGNATI DA ROVESCI DI FORTE INTENSITÀ, FREQUENTE ATTIVITÀ ELETTRICA, LOCALI GRANDINATE E FORTI RAFFICHE DI VENTO

 

IN CASO DI TEMPORALI PRESTARE PARTICOLARE ATTENZIONE AI DEFLUSSI NELLE AREE URBANE

COME COMPORTARSI IN CASO DI RISCHIO METEO-IDROGEOLOGICO

RISCHIO METEO-IDROGEOLOGICO: avviso regionale di condi-meteo avverse per domani 10 novembre 2017

AVVISO REGIONALE DI PROTEZIONE CIVILE PER IL RISCHIO METEO-IDROGEOLOGICO E IDRAULICO N. 17313

CONDI-METEO AVVERSE:
DALLE PRIME ORE DI DOMANI, VENERDÌ 10 NOVEMBRE 2017, E PER LE SUCCESSIVE 24-36 ORE, SI PREVEDONO PRECIPITAZIONI SPARSE, ANCHE A CARATTERE DI TEMPORALE DI FORTE INTENSITÀ; I FENOMENI PRECIPITATIVI SARANNO ACCOMPAGNATI DA ROVESCI DI FORTE INTENSITÀ, FREQUENTE ATTIVITÀ ELETTRICA, LOCALI GRANDINATE E FORTI RAFFICHE DI VENTO.



COME COMPORTARSI IN CASO DI RISCHIO METEO-IDROGEOLOGICO

RISCHIO METEO-IDROGEOLOGICO: avviso regionale di condi-meteo avverse

AVVISO REGIONALE DI PROTEZIONE CIVILE PER IL RISCHIO METEO-IDROGEOLOGICO E IDRAULICO N. 17266

CONDI-METEO AVVERSE:
DALLA NOTTE DI OGGI, SABATO 23 SETTEMBRE 2017, PER LE SUCCESSIVE 18-24 ORE, SI PREVEDONO PRECIPITAZIONI, A PREVALENTE CARATTERE DI ROVESCIO O TEMPORALE. I FENOMENI SARANNO ACCOMPAGNATI DA ROVESCI DI FORTE INTENSITÀ’, FREQUENTE ATTIVITÀ’ ELETTRICA, LOCALI GRANDINATE E FORTI RAFFICHE DI VENTO.

Rischio Vulcanico: sopralluogo della Protezione Civile Comunale a 3.000 metri

Stamani sopralluogo a 3.000 metri della Protezione Civile del Comune di Nicolosi per la verifica periodica dei luoghi e l’incontro con gli operatori delle quote alte del vulcano.

Il Sindaco Angelo Pulvirenti, accompagnato da Salvatore Borzì, responsabile dell’ufficio comunale di PC, dal consulente geologo Carlo Cassaniti e dal responsabile dei Rangers Europa di Nicolosi, Edmondo Scavone, ha effettuato un sopralluogo prima a quota 1.900 metri presso il Centro Servizi, sede del Centro Operativo Rischio Vulcanico Etna Sud (C.O.R.V.E.S.) e successivamente alle varie quote lungo il territorio comunale fino a 3.000 metri, incontrando le guide vulcanologiche in servizio e il personale della Funivia dell’Etna che, come indicato nel piano di emergenza comunale in vigore, rappresentano i presidi permanenti sul versante meridionale dell’Etna.

(Foto di Domenico Mazzaglia).

Continuano le attività di manutenzione sul territorio comunale quali azioni di prevenzione al rischio idraulico

Continuano le attività di manutenzione stradale al fine di prevenire eventuali problematiche legate alle prime piogge autunnali. Sono in corso infatti le pulizie di caditoie e tombini lungo il centro abitato e nelle aree a maggiore pericolosità dal punto di vista idraulico.  In caso di particolari criticità di tale natura sul territorio comunale di Nicolosi è possibile fare segnalazioni alla Protezione Civile Comunale sia telefonicamente (095.911199 – 095.911380) oppure inviando una e-mail a: info@nicolosicura.it

 

RISCHIO VULCANICO: Pubblicata l’ordinanza n. 18 del 2 maggio 2017

RISCHIO VULCANICO

 

Pubblicata in data odierna la nuova Ordinanza Sindacale 18 del 2 maggio 2017


ACCESSO ALLE QUOTE SOMMITALI NICOLOSI NORD – ETNA SUD

ACCESSO LIBERO FINO A QUOTA

 2.700 m.

ACCESSO CONSENTITO CON GUIDA FINO A QUOTA

2.920 m.

DIVIETO ASSOLUTO DI ACCEDERE OLTRE QUOTA

> 2.920 m.


Per restare informati sullo STATO DEL VULCANO in tempo reale consulta la sezione Status Etna:

RISCHIO VULCANICO – Aggiornamento ETNA 19 APRILE 2017 – Comunicato ore 12:34 – Osservatorio Etneo (INGV)

ISTITUTO NAZIONALE DI GEOFISICA E VULCANOLOGIA – OSSERVATORIO ETNEO – CATANIA

COMUNICATO ETNA – AGGIORNAMENTO del 19 aprile 2017 ore 12:34 (10:34 UTC)

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che le reti di monitoraggio hanno registrato alle ore 12:34 (10:34 UTC), una colata di lava sommitale.
Dalle analisi delle immagini registrate dalla rete di telecamere è stata riscontrata una anomalia termica che è apparsa alle 9:35 (UT) sull’orlo del nuovo cono (SEC3) che si è costruito nella sella tra il Cratere di SE (SEC) ed il Nuovo Cratere di SE (NSEC) in seguito all’attività eruttiva dei giorni scorsi. Nei minuti successivi l’anomalia termica si è allargata a mostrare (alle 9:38 UT) una debolissima attività esplosiva di tipo stromboliano, senza alcuna emissione di cenere, accompagnata dall’emissione di una piccola colata lavica in espansione sul fianco meridionale del cono verso sud. La piccola colata alle 10:00 UT aveva raggiunto la base del cono. Tra le 10:12 e le 10:23 UT la colata si è espansa lateralmente sul fianco meridionale del cono e il rotolamento di blocchi dai margini della colata ha causato il sollevamento di una nube di polvere, rapidamente dispersa dal forte vento che spira verso E. A partire dalle ore 9:40 (UT) si registra anche un repentino aumento dell’ampiezza media del tremore vulcanico.

Fonte: INGV-OE di Catania


Seguiranno aggiornamenti nelle prossime ore.