RISCHIO METEO-IDROGEOLOGICO: avviso regionale di condi-meteo avverse

AVVISO REGIONALE DI PROTEZIONE CIVILE PER IL RISCHIO METEO-IDROGEOLOGICO E IDRAULICO N. 17314

CONDI-METEO AVVERSE:
SI PREVEDE IL PERSISTERE DI PRECIPITAZIONI SPARSE, ANCHE A CARATTERE DI TEMPORALE DI FORTE INTENSITÀ. I FENOMENI PRECIPITATIVI SARANNO ACCOMPAGNATI DA ROVESCI DI FORTE INTENSITÀ, FREQUENTE ATTIVITÀ ELETTRICA, LOCALI GRANDINATE E FORTI RAFFICHE DI VENTO

 

IN CASO DI TEMPORALI PRESTARE PARTICOLARE ATTENZIONE AI DEFLUSSI NELLE AREE URBANE

COME COMPORTARSI IN CASO DI RISCHIO METEO-IDROGEOLOGICO

Rischio Vulcanico: sopralluogo della Protezione Civile Comunale a 3.000 metri

Stamani sopralluogo a 3.000 metri della Protezione Civile del Comune di Nicolosi per la verifica periodica dei luoghi e l’incontro con gli operatori delle quote alte del vulcano.

Il Sindaco Angelo Pulvirenti, accompagnato da Salvatore Borzì, responsabile dell’ufficio comunale di PC, dal consulente geologo Carlo Cassaniti e dal responsabile dei Rangers Europa di Nicolosi, Edmondo Scavone, ha effettuato un sopralluogo prima a quota 1.900 metri presso il Centro Servizi, sede del Centro Operativo Rischio Vulcanico Etna Sud (C.O.R.V.E.S.) e successivamente alle varie quote lungo il territorio comunale fino a 3.000 metri, incontrando le guide vulcanologiche in servizio e il personale della Funivia dell’Etna che, come indicato nel piano di emergenza comunale in vigore, rappresentano i presidi permanenti sul versante meridionale dell’Etna.

(Foto di Domenico Mazzaglia).

Continuano le attività di manutenzione sul territorio comunale quali azioni di prevenzione al rischio idraulico

Continuano le attività di manutenzione stradale al fine di prevenire eventuali problematiche legate alle prime piogge autunnali. Sono in corso infatti le pulizie di caditoie e tombini lungo il centro abitato e nelle aree a maggiore pericolosità dal punto di vista idraulico.  In caso di particolari criticità di tale natura sul territorio comunale di Nicolosi è possibile fare segnalazioni alla Protezione Civile Comunale sia telefonicamente (095.911199 – 095.911380) oppure inviando una e-mail a: info@nicolosicura.it

 

RISCHIO VULCANICO – Aggiornamenti ETNA 12 APRILE 2017: Comunicato N. 55 dell’Osservatorio Etneo (INGV)

ISTITUTO NAZIONALE DI GEOFISICA E VULCANOLOGIA – OSSERVATORIO ETNEO

COMUNICATO ETNA – AGGIORNAMENTO N. 51

12 aprile 2017 ore 15:07 (13:07 UTC)

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che il sopralluogo condotto nel corso della giornata odierna in area sommitale da parte di personale INGV-OE, ha consentito di evidenziare che i fronti lavici attivi segnalati nel comunicato precedente (n. 50 del 11/04/2017) sono fermi e in raffreddamento cosi come complessivamente tutto il resto del campo lavico. Per quanto concerne il tremore vulcanico, l’ampiezza media si è mantenuta, seppur con deboli fluttuazioni , sul livello osservato ieri (V. comunicato n. 50 del 11/04/2017), con valori di poco superiori a quelli rilevati antecedentemente l’incremento del 10 aprile u.s.. La posizione della sorgente del tremore risulta localizzata nell’area del SEC/NSEC, nell’intervallo di profondità tra 2000 e 2500 m. sopra il livello del mare. Non si registrano variazioni significative del numero di eventi infrasonici registrati.

Ulteriori aggiornamenti verranno tempestivamente comunicati