RISCHIO VULCANICO: Pubblicata l’ordinanza n. 16 del 14 aprile 2017

RISCHIO VULCANICO

Con l’avviso n. 5 del 23 marzo 2017, il Dipartimento Regionale della Protezione Civile Sicilia ha variato la fase operativa in PRE-ALLARME.

COMUNICATO DI ATTIVITA’ VULCANICA n. 58 del 14 aprile 2017  (05:28:00 – UTC) – ETNA.
L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che le immagine delle telecamere di sorveglianza hanno evidenziato che la colata lavica di cui si fa menzione nel comunicato n.57 di ieri si è sviluppata in direzione Sud-Est ed ha raggiunto la parete occidentale della Valle del Bove; i fronti attivi sono localizzati alla quota di 2650m.
Per quanto riguarda il tremore vulcanico, dalle prime ore di oggi si registra una diminuzione della sua ampiezza media, pur mantenendosi quest’ultima su valori più elevati rispetto a quelli che hanno preceduto l’incremento di giorno 10 u.s.. La sorgente del tremore rimane localizzata in corrispondenza del NCSE, intorno ai 3000m al di sopra del livello del mare.

Pubblicata in data odierna la nuova Ordinanza Sindacale 16 del 14 aprile 2017 – scarica il kml

Scarica l’Avviso DRPC SICILIA N. 05 DEL 23.03.2017


ACCESSO ALLE QUOTE SOMMITALI NICOLOSI NORD – ETNA SUD

ACCESSO LIBERO FINO A QUOTA

 2.600 m.

ACCESSO CONSENTITO CON GUIDA FINO A QUOTA

2.750 m.

DIVIETO ASSOLUTO DI ACCEDERE OLTRE QUOTA

> 2.750 m.


Per restare informati sullo STATO DEL VULCANO in tempo reale consulta la sezione Status Etna: